Cosa mangiare

La paleodieta consiglia di mangiare cibi quanto più possibile vicini allo stato naturale:

- carne e frattaglie meglio se di animali selvatici o allevati bradi senza l’utilizzo di granaglie;
- pesce, anche in questo caso preferendo pesci pescati, frutti di mare, crostacei, molluschi,uova, frutta e verdura di ogni tipo, scelta tra i prodotti di stagione, frutta secca;
- olio, preferibile è l’olio extravergine d’oliva e l’olio di cocco;

Notevole importanza rivestono i pesci grassi ed il pesce azzurro, quindi sgombro, tonno, sardine, alici, halibut, in quanto contengono rilevanti quantità di acidi grassi omega-3.